Pubblicato il

Esperienze Didattiche 2021 -2022

Parola d’ordine: OUTDOOR!

5 esperienze che si svolgono prevalentemente all’aperto per imparare e divertirsi in sicurezza

 

 

ROCCA VISCONTEA DI CASTELL’ARQUATO

LA ROCCA INESPUGNABILE

Costruita in posizione strategicamente dominante sulla vallata circostante ed ulteriormente rinforzata nel 1347, la Rocca Viscontea di Castell’Arquato è un imponente edificio di carattere difensivo, la cui altissima torre, che svetta sul borgo antico, svolgeva la doppia funzione di difesa da nemici esterni e di controllo sugli abitanti; ad una prima impressione la Rocca appare inespugnabile ma lo era veramente? Una speciale visita guidata del borgo antico e della fortezza, che illustra tecniche, armi e macchine d’assedio in uso nel medioevo, nonché le corrispettive strategie difensive, risponderà a questa domanda.

Sarà possibile estendere l’esperienza con da un divertente torneo in cui i bambini ed i ragazzi potranno cimentarsi in diversi giochi e prove medievali.

A chi è rivolta: scuola primaria e secondaria di primo grado

Quando: su prenotazione

Durata: solo visita 1 ora, visita + torneo 3 ore

Costi: solo visita € 6,00 ad alunno, visita+torneo € 12,00 ad alunno

 

 

MUSEO GEOLOGICO G. CORTESI

LE BALENE RACCONTANO…

Visita guidata al Museo Geologico ed escursione nel Parco del Piacenziano con guida naturalistica

3,5 milioni di anni fa, le colline di Castell’Arquato non si erano ancora formate e il territorio era coperto dal mare. Questa zona è nota come “Golfo delle Balene”, a causa dei numerosi ritrovamenti di scheletri di cetacei. Il territorio è inoltre ricco di tantissime conchiglie fossili di varie specie studiate anche da Leonardo Da Vinci.

A chi è rivolta: scuola primaria, scuola secondaria di primo grado e secondo grado (con programmi diversificati)

Quando: su prenotazione

Dove si svolge l’attività: l’attività si svolge in parte all’aperto presso gli affioramenti fossiliferi della Riserva Geologica del Piacenziano e in parte al coperto presso il museo Geologico

Durata: 3 ore

Costi: € 10,00 ad alunno

Abbigliamento consigliato: abbigliamento comodo da escursione

 

 

MUSEO GEOLOGICO G. CORTESI

NASCONDINO CON IL DELFINO

Breve visita guidata adatta ai bimbi e caccia al tesoro all’interno del Museo Geologico con il supporto di quaderni didattici per annotare gli indizi

A chi è rivolta: scuola primaria 

Quando: su prenotazione

Durata: 2 ore

Costi: € 10,00 ad alunno

 

 

EDUCAZIONE AMBIENTALE

 

TREKKING DEL MIELE

Passeggiata in collina, accompagnati da un’esperta guida escursionistica, per raggiungere un’azienda agricola votata all’apicoltura. Visita guidata incentrata sul ciclo di produzione del miele e sull’importanza della preservazione delle api per gli ecosistemi.

 

A chi è rivolta: scuola primaria e secondaria di primo grado

Quando: su prenotazione

Durata: 3 ore

Costi: € 10,00 ad alunno

Abbigliamento consigliato: abbigliamento comodo da escursione

 

 

 

MUSEO LUIGI ILLICA

INVITO ALL’OPERA LIRICA

Visita guidata al Museo Illica, dedicato al poeta e librettista di Puccini, che nacque e abitò a Castell’Arquato. Letture animate dei libretti d’opera più famosi (Madama Butterfly, Tosca, Bohéme) e ascolto guidato di brani

A chi è rivolta: scuola primaria e secondaria di primo grado

Quando: su prenotazione

Durata: 2 ore

Costi: € 10,00 ad alunno

 

Info e prenotazioni:

IAT Castell’Arquato – iatcastellarquato@gmail.com

 

 

 

 

Pubblicato il

Torrione Farnese

Si tratta di una torre a pianta quadrata eretta tra il 1527 e il 1535, durante il dominio del Duca Bosio II Sforza di Santa Fiora.

In origine aveva forse funzione di magazzino per le vettovaglie, ma fu soprattutto utilizzato come mastio d’avamposto contro le armate nemiche.

Internamente presenta quattro piani, collegati tra loro da una scala elicoidale. Oggi ospita la sede della Scuola d’arme Gens Innominabilis di Castell’Arquato.

 

NON APERTO AL PUBBLICO

Pubblicato il

Collegiata e
Museo della Collegiata

La Collegiata

Le fonti antiche tramandano l’esistenza di una chiesa altomedievale a Castell’Arquato, fondata nel 758 dal nobile Magno, dedicata a Maria Assunta e nel 772 donata al vescovo di Piacenza.

Di tale edificio non resta oggi alcuna traccia architettonica, mentre ad esso potrebbe essere collegata la vasca battesimale altomedievale circolare tuttora conservata.

La chiesa, dalle fonti citata come pieve nel 1059, venne seriamente danneggiata dal terremoto del 1117 e pertanto prontamente ricostruita.

L’attuale Collegiata di S. Maria Assunta fu terminata nel 1122. L’interno, romanico, è stato restaurato all’inizio del ‘900.

Notevoli le cappelle di S. Caterina d’Alessandria, interamente costruita ed affrescata all’inizio del XV secolo, e di S. Giuseppe, edificata invece nel 1630, quale ex voto per la fine della pestilenza e unico retaggio dell’arte barocca presente all’interno della chiesa.

429642_10200193321068258_1225137043_n

 

ORARI E PREZZI

da OTTOBRE a MARZO
9.30 – 12.00 / 14.30 – 17.00

 

da APRILE a SETTEMBRE
9.00 – 12.30 / 15.00 – 19.00

 

Ingresso a offerta libera

 

Museo

Il Museo è collocato nei locali adiacenti alla chiesa. Vi si accede dal sagrato antistante la facciata attraversando il chiostro databile alla fine del XIII o all’inizio del XIV secolo. Contiene opere provenienti dalla Collegiata stessa e da chiese limitrofe: argenterie e arredi sacri, dipinti, sculture, mobili, codici e materiale d’archivio.
Nella sezione dei paramenti sacri, particolarmente ricca, spicca il Piviale in seta bianca con cappuccio e stolone realizzati a ricamo in oro filato, argento filato e sete policrome, databile al primo quarto del XVI secolo. Il Museo conserva inoltre la mantellina indossata da papa Paolo III Farnese, il “creatore” del Ducato di Parma e Piacenza in occasione della visita a Castell’Arquato alla figlia Costanza.

 

Indirizzo
Chiostro della Chiesa dell’Assunta
P.zza Don Cagnoni, 3
Tel. +39 0523 805151

 

ORARI E PREZZI

da OTTOBRE a MARZO
9.30 – 12.30 / 14.30 – 17.00

 

da APRILE a SETTEMBRE
9.00 – 12.30 / 14.30 – 18.30

 

Biglietti: intero € 3,50 – ridotto € 2,50

Pubblicato il

MUSEO LUIGI ILLICA

Luigi Illica, nato a Castell’Arquato il 9 Maggio 1857, giornalista, drammaturgo e buon verseggiatore, fu uno degli esponenti della scapigliatura milanese, nonché uno dei principali librettisti dell’epoca post-verdiana. Lavorò per Giacomo Puccini, Alfredo Catalani, Umberto Giordano e Pietro Mascagni.

I suoi libretti sono un fedele specchio della cultura letteraria del tempo e delle correnti che la percorsero.

In questa sua attività fu di particolare rilievo l’incontro con Giuseppe Giacosa con la cui collaborazione scrisse i suoi libretti più famosi: La Bohème, Tosca, Madama Butterfly (tutti per Puccini).

 

Collocato proprio a fianco della casa natale di Luigi Illica, il Museo si articola in quattro sezioni
1. La vita: in cui vengono ripercorse le tappe fondamentali della sua vicenda privata, pubblica e artistica
2. Le opere: sono esposti i testi scritti per il teatro, alcuni con note autografe di Illica, e i libretti d’opera da lui creati, per la maggior parte in edizioni dell’epoca, accompagnati da relativi spartiti
3. Le testimonianze: lettere, fotografie, costumi, di scena, il pianoforte e la macchina da scrivere usati da Illica
4. I materiali: possono essere consultati libri, spartiti, audiovisivi, incisioni, CD

 

ORARI:

http://castellarquatoturismo.it/info/

BIGLIETTI

Intero: € 2,50
Ridotto (gruppi minimo 20 pax, ragazzi 6-12 anni, over 65):  € 2,00
Bambini sotto i 6 anni: gratuito
Cumulativo (Rocca + Geologico + Illica) intero:  € 8,00
Cumulativo (Rocca + Geologico + Illica) ridotto:  € 6,50 (gruppi minimo 20 pax, ragazzi 6-12 anni, over 65)

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:

Telefono: 0523 803215 o app Ioprenoto

 

Scarica qui l’Ebook “Musei letterari e di musicisti in Italia”: Musei letterari ICOM

all’ interno compare anche la scheda dedicata al Museo Luigi Illica di Castell’Arquato, pubblicato da ICOM Italia in collaborazione con la Regione Emilia Romagna e l’IBC Emilia Romagna

 

Pubblicato il

MUSEO GEOLOGICO G. CORTESI

Il cinquecentesco edificio dell’Ospitale Santo Spirito, già in epoca medievale luogo di sosta per i pellegrini in viaggio verso Roma, ospita nelle sue ampie sale la sede del Museo geologico “G.Cortesi”. Noto a livello internazionale per conservare l’abbondante fauna fossile dello strato tipo del”Piacenziano” (terreni di origine marina di età compresa tra 3,5 e 2,5 milioni di anni fa), il museo raccoglie oggi diverse collezioni che permettono di seguire la storia evolutiva del bacino padano, da quando quest’area era completamente occupata dal mare fino alla comparsa dell’uomo. Tra i reperti spiccano i molluschi fossili locali (oltre un migliaio esposti), ma soprattutto i grandiosi resti di balenottere e delfini rinvenuti sulle pendici calanchive che circondano l’antico borgo medioevale di Castell’Arquato. La sala centrale del museo è interamente dedicata ai grandi resti di cetacei in cui spicca una raro cranio fossile di balenottera e diversi esemplari di odontoceti. Nella sala adiacente è esposta una serie di reperti del Quaternario padano, tra cui un cranio di rinoceronte e alcune parti scheletriche di orso.

 

ORARI: http://castellarquatoturismo.it/info/

BIGLIETTI

Intero:  € 3,50
Ridotto (gruppi minimo 20 pax, ragazzi 6-12 anni, over 65):  € 2,50
Bambini sotto i 6 anni:  gratuito
Cumulativo (Rocca + Geologico) intero:  € 7,00
Cumulativo (Rocca + Geologico) ridotto:  5,50 (gruppi minimo 20 pax, ragazzi 6-12 anni, over 65)

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Telefono: 0523 803215 o app Ioprenoto

Per maggiori informazioni
www.museogeologico.it

Pubblicato il

ROCCA VISCONTEA

Costruita su iniziativa della città di Piacenza nel 1342, la Rocca fu rinforzata ed ultimata da Luchino Visconti nel 1347. Si tratta di un’imponente edificio di mattoni, di carattere prettamente difensivo, in posizione dominante strategicamente sulla vallata circostante. Inoltre, l’alta torre svettante sulla piazza del borgo svolgeva la doppia funzione di difesa da nemici esterni e di controllo sugli abitanti.

La fortezza, ubicata sul sito dove sorgeva un insediamento militare romano (chiamato Castrum Quadratum), presenta una forma inconsueta. La struttura è circondata da un doppio ordine di mura: la più bassa, che è anche più larga, copre due livelli, dove abitualmente risiedevano i soldati e dove, in caso di pericolo, si potevano rifugiare i cittadini; la cinta più alta, perpendicolare all’altra, era riservata al comando della guarnigione.

L’alta torre, ottimo punto di osservazione, era stata costruita per scopi difensivi e militari e non è mai diventata una residenza nobiliare.

Nel XIX e XX secolo, fino agli anni ’60, la Rocca è stata adibita a prigione.

Nel 1985 a Castell’Arquato sono state girate molte scene del film “Ladyhawke” con Michelle Pfeiffer, Rutger Hauer e Mattew Broderick.

 

 

ORARI: http://castellarquatoturismo.it/info/

BIGLIETTI

Intero:  € 5,00
Ridotto (gruppi minimo 20 pax, ragazzi 6-12 anni, over 65, card Ducato):  € 4,00
Bambini sotto i 6 anni:  gratuito
Cumulativo (Rocca + Geologico) intero:  € 7,00
Cumulativo Cumulativo (Rocca + Geologico) ridotto:  € 5,50 (gruppi minimo 20 pax, ragazzi 6-12 anni, over 65)

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Telefono: 0523 803215 o app Ioprenoto

 

VISITE GUIDATE AL BORGO E ALLA ROCCA VISCONTEA
Biglietto unico: € 7,00/persona, durata 1 h e 30 minuti. Include: guida, biglietto di ingresso alla Rocca, visita alla Collegiata e al Borgo.
Per individuali nei mesi di maggio*- giugno –settembre e ottobre domenica e festivi (NO SABATO) alle ore 10.30.
Su prenotazione per gruppi: sempre possibile (minimo 20 pax, € 6,50 a persona).

*nel 2021 le visite guidate riprenderanno domenica 16 maggio