FESTIVAL DI TEATRO ANTICO DI VELEIA

Torna l’appuntamento estivo con il Teatro Antico nella meravigliosa cornice dell’area archeologica di Veleia, dove si rinnova la dimensione (mutuata dall’esperienza più profonda del teatro greco) del rito civile di una comunità riunita per rivivere, attraverso la scena, i miti che appartengono a un passato collettivo.
Un cartellone d’eccezione composto da appuntamenti preziosi, per la maggior parte creati in esclusiva per il festival.
Grandi artisti, come Stefano Accorsi e Margherita Buy, per la prima volta a Veleia e graditissimi ritorni.
Archetipi (l’epica omerica, la tragedia greca) ed epigoni (da Seneca ad Ariosto), padri (Ettore, Ulisse) e figli (Astianatte,Telemaco), la luminosa potenza di temi universali che toccano l’animo umano e la leggerezza, l’originalità, (talvolta l’ironia) dei linguaggi scenici con cui vengono proposti.
Una serata speciale su Annibale nell’anno in cui Piacenza dedica una grande mostra al generale cartaginese.
Novità dell’edizione 2018 è infine “Veleia ragazzi”, la nuovissima sezione del Festival di Veleia dedicata al teatro per bambini e adolescenti: spettacoli e laboratori progettati per avvicinare i più giovani, con codici adeguati alla loro età, al patrimonio culturale e artistico su cui sono fondate le nostre comuni radici classiche e mediterranee.

PROGRAMMA

Sabato 7 Luglio
Ore 21:30
Stefano Accorsi
GIOCANDO CON ORLANDO – ASSOLO

Tracce, memorie, letture dall’ Orlando furioso di Ludovico Ariosto secondo Marco Baliani
Adattamento teatrale e regia Marco Baliani
Prima volta a Veleia per Stefano Accorsi, reduce da una felicissima stagione di successi cinematografici che gli sono valsi lo

scorso anno David di Donatello, Nastro d’Argento, Premio Gian Maria Volonté e Premio FICE come attore dell’anno.

Ad Accorsi è affidata l’apertura del festival e il recupero del senso profondo dell’epos omerico, fondamento della civiltà

letteraria occidentale, con la messinscena, in assolo, in una versione speciale per Veleia, del più celebre poema epico del

Rinascimento, l’Orlando Furioso dell’“italo Omero” Ariosto. Magistralmente diretto da Marco Baliani, Accorsi dà vita “con passo

volatile e leggero” ad uno spettacolo inaspettato e piacevolissimo.

 

Mercoledì 11 Luglio
Ore 21:30
Valerio Massimo Manfredi
L’INCUBO DELL’IMPERO

Gli ultimi anni di Annibale

Graditissimo ritorno a Veleia per uno degli scrittori più tradotti ed eclettici (studioso del mondo antico, sceneggiatore,

direttore di spedizioni di scavo, volto noto di programmi tv cult da Stargate-Linea di confine e Impero su La7 a Metropoli per

Rai): Valerio Massimo Manfredi.

Con fascinazione e rigore Manfredi racconta gli ultimi anni della vita di Annibale quando il generale cartaginese divenne

l’incubo dell’impero romano, un Osama Bin Laden del III secolo a.C., imprendibile, introvabile, pericolosissimo. Alla fine solo

il tradimento del re di Bitinia pose fine all’incubo ma nessuno ebbe la soddisfazione di farlo prigioniero. Fu il più grande

comandante della storia antica.

 

Mercoledì 18 Luglio
Ore 21:30
Massimo Recalcati e Mario Perrotta
DALLE CENERI DEI PADRI
Indagine a due su un padre possibile

Un evento speciale, creato in esclusiva per il festival, vede insieme in scena Massimo Recalcati, uno dei più noti

psicoanalisti d’Italia e il tre volte premio Ubu Mario Perrotta, esponente di spicco del miglior teatro di narrazione.

Un viaggio delle meraviglie dall’Iliade a La strada di McCarthy, dall’Odissea ai Vangeli, alla ricerca di una figura di padre

ancora possibile, di una rinascita dalle ceneri dei padri di un recente passato. Il viaggio inizia tra le braccia di un padre

“classico” – Ettore che alza il figlio al cielo e arriva a Telemaco, figlio che attende il ritorno. Di nostos parla anche la

parabola del Figliol prodigo con il ritorno di un figlio tra le braccia di un padre che accoglie e perdona.

 

Sabato 28 Luglio
Ore 21:30
Margherita Buy, Sergio Rubini, Eva Cantarella
AMORI FATALI
Passioni, abbandoni, vendette nel grande teatro tragico

Sfrenate passioni, scandalose confessioni, amori proibiti, brucianti abbandoni, vendette… La materia incandescente del teatro

greco rivive dopo oltre due millenni a Veleia in un inedito, potentissimo reading affidato a due icone del cinema italiano:

Margherita Buy (l’attrice più intensa e più premiata -sette i suoi David di Donatello e sette Nastri d’Argento) e Sergio Rubini

(attore e regista unico, sensibilissimo, eclettico, capace di rinnovarsi con versatilità). Con loro in scena la seduzione del

racconto di Eva Cantarella (grecista tra i massimi esperti del mondo antico) ci accompagna a conoscere da vicino Medea,

Giasone, Fedra, Ippolito, Didone…

 

Prevendita Biglietti
Presso Agenzia ROSSOGOTICO
P.za Cavalli, 7 – Piacenza
Lun-ven 9.30- 12.30 e 15.30-19 – Sab. 9.30- 12.30

Presso tutti i punti vendita Ticketone del territorio nazionale
(Trova su www.ticketone.it il punto vendita più vicino!)

On line sul sito Ticketone www.ticketone.it
(fino a tre-cinque giorni lavorativi prima dell’evento, perché ci siano i tempi tecnici di consegna dei biglietti)

I biglietti possono anche essere acquistati nei giorni degli spettacoli direttamente a Veleia (compatibilmente con la

disponibilità degli stessi)

Biglietti
€ 10 posto numerato – € 8 posto non numerato

Per informazioni o per prenotazioni telefonare a:
cell. 331.1466809
(Da lunedì a domenica negli orari 9.30-12.30 e 15.00 – 19; Nei giorni di spettacolo dalle 9.30 alle 12.30).
oppure scrivere a: info@veleiateatro.com

Tutti gli spettacoli si tengono nella magnifica cornice dell’Area Archeologica Nazionale di Veleia Romana.
In caso di maltempo sul sito web e su fb saranno indicati gli aggiornamenti sull’agibilità dello spettacolo

 

 

VELEIA RAGAZZI
Una nuovissima sezione del Festival di Veleia dedicata al teatro per bambini e
adolescenti! “Veleia dei piccoli” comprende spettacoli e laboratori progettati per avvicinare i più giovani, con i linguaggi

adeguati alla loro età, al mondo classico.

Lunedì 2 Luglio
Ore 19:00
Laboratorio “Astri nella notte etrusca”
Indossa i panni di un aruspice etrusco e interpreta i messaggi divini!

A cura di Arti e Pensieri
Durata: 19 – 20.15


Età: 4-9 anni
Lo spazio magico di un bosco verrà ricreato tramite un allestimento ad hoc; al suo interno i bambini, indossati gli opportuni

abiti sacri, potranno muoversi e interpretare i messaggi divini, proprio come aruspici etruschi.

Spettacolo correlato:
Lunedì 2 Luglio
Ore 21:00
Pescatori di Stelle
Storie di miti del cielo

testo e regia Renata Coluccini
scena Marco Muzzolon
costumi Mirella Salvischiani
in scena Dario De Falco, Cristina Liparoto
Produzione Teatro del Buratto

Fascia d’età consigliata da 4 a 9 anni

Questa è la storia di un tempo in cui Giove era il dio del cielo, Nettuno il dio del mare.

Ma in quel tempo, a volte, c’era un po’ di confusione: il mare si rifletteva nel cielo e il cielo nel mare.
I pesci saltavano per sbaglio nel cielo… diventando stelle. Le stelle cadevano nel mare… per trasformarsi in stelle marine.

Per questo c’erano i Pescatori di Stelle.
Il loro compito era quello di ripescare le stelle che si tuffavano in mare e rimetterle al loro posto nel cielo… Perché le

stelle nel cielo raccontano storie e miti come quella di Perseo e del suo cavallo alato o quella del carro del sole…

Allora alziamo gli occhi e facciamoci stupire…

 

Sabato 14 Luglio
Ore 19:00
Laboratorio “Odissea Pop-up!”
Fai prendere vita al ciclope Polifemo attraverso le animazioni pop-up!

A cura di Arti e Pensieri
Durata: 19 – 20.15


Età: 9- 13 anni

Ogni partecipante potrà realizzare in prima persona un piccolo libro corredato da testo e illustrazioni (relativi all’episodio

dello scontro tra Ulisse e il ciclope Polifemo) su cui applicare, opportunamente guidato, divertenti animazioni pop-up.

 

Spettacolo correlato:
Sabato 14 Luglio
Ore 21:00
Omero Odissea
Canto per oggetti voce

figure e macchine Antonio Panzuto
voce recitante Giancarlo Previati
suoni e regia Alessandro Tognon

Fascia d’età consigliata da 9 a 14 anni

Il viaggio di Ulisse e i suoi incontri con Circe, il Ciclope, le Sirene proiettano in un mondo onirico in questa versione

dell’Odissea (canto per oggetti e voce) che trascina con sé chi guarda, attraverso la continua trasformazione della scena.

Sculture, macchine sceniche, giocattoli tradizionali come il Lego e il Meccano, oggetti d’uso quotidiano ispirati

all’iconografia greca sono utilizzati dall’artista per accompagnare il racconto, narrato da una voce quieta che enfatizza i

passaggi emotivi e che, come un canto fluisce, tranquilla trasportando gli spettatori nell’atmosfera di un sogno.

 

Sabato 21 Luglio
Ore 19:00
Laboratorio “Surus e i suoi fratelli”
Lunga proboscide, morbide zampe: ma davvero Annibale cavalcava degli…elefanti?!?

A cura di Arti e Pensieri | Durata: 19 – 20.15



Età: 3-6 anni

Tramite la manipolazione dell’argilla i piccoli partecipanti, opportunamente guidati da un archeologo, realizzeranno un

elefantino, evocando così i pachidermi che Annibale condusse lungo il suo viaggio e con cui combatté anche nel corso della

battaglia della Trebbia.

Spettacolo correlato:
Sabato 21 Luglio
Ore 21:00
Annibale, Scipione e il magico fegato conteso
Rivisitazione burattinesca della nascita di Piacenza, con Gaspare e Renato soldati romani alla difesa del fegato etrusco


commedia comica
scritta, diretta e interpretata dal Teatro portatile di Ciccio e Miccia appositamente per il festival di Veleia

Fascia d’età consigliata: da 3 anni

 

Giovedì 26 Luglio
Ore 19:00
Laboratorio “Città reale, città ideale”
Viaggia indietro nel tempo, alla scoperta della piccola ma vivace città romana di Veleia!

A cura di Arti e Pensieri
Durata: 19 – 20.15


Età: 9- 13 anni

I partecipanti saranno condotti dall’archeologo alla scoperta del sito di Veleia, una città reale duemila anni fa, ma che oggi

diventa quasi un luogo immaginifico, in cui i resti talvolta devono essere osservati attraverso la lente della fantasia.

L’archeologo-guida fornirà ciascuno di una mappa, inizialmente “bianca”, ma che sarà via via completata. Alcuni personaggi,

infatti, collocati in diversi punti narrativi all’interno dell’area archeologica, attenderanno i visitatori per fornire loro

indizi e informazioni: una volta interpretato correttamente l’edificio, ogni partecipante riceverà piccoli adesivi a tema per

completare la propria mappa; in questo modo, attraverso l’osservazione diretta, si comprenderanno funzioni e usi dei diversi

edifici, immergendosi nella vita e nelle abitudini di duemila anni fa.

 

Giovedì 26 Luglio
Ore 21:00
L’atlante delle città
Liberamente ispirato a Le Città Invisibili di Italo Calvino

con Antonio Panzuto
scene e oggetti Antonio Panzuto
luci Paolo Rodighiero
suoni Alessandro Tognon
adattamento in versi e regia Vasco Mirandola
collaborazione tecnica Gianugo Fabris
collaborazione alla sceneggiatura Pierelisa Facco

Fascia d’età consigliata da 8 a 12 anni

Una macchina scenica si apre e si trasforma sotto gli occhi dei bambini diventando aereo ad elica, lanterna magica, atlante di

città dove si nascondono storie, personaggi, immagini… Appaiono così, infilate nei cassetti, tra sportelli e nascondigli, città

capovolte, immerse nell’acqua, ricamate di carta, ritagliate nel rame, appese a fili sottili e trasportate da cigolanti

carrucole.

Si assiste allo spettacolo seduti sotto una tenda del deserto capace di rendere più intensa e suggestiva la partecipazione dei

bambini che accompagnano uno stralunato Marco Polo nel suo viaggio attraverso città invisibili, partendo dall’antica Veleia.

Info e prenotazioni
Per spettacoli e laboratori di Veleia Ragazzi
La partecipazione a laboratori e spettacoli di VELEIA RAGAZZI è gratuita e a numero chiuso.
E’ necessaria la prenotazione:

tel 340.6160854 | veleia.teatroragazzi@gmail.com

Venerdì 13 Luglio
Ore 21:00
Fuori-Programma “Bimbi in scena” • La Casa del Cinghiale
Esito del laboratorio teatrale della scuola elementare di Rustigazzo.